Blog a cura di Studio Cesiano Riccio

L'informazione per la tua tutela della tua azienda

Telefono +39 375 675 6709

Marchio registrato e royalties: vantaggi fiscali per la tua S.r.l.

Registrare il tuo marchio può farti conseguire numerosi benefici, tra cui un vantaggio fiscale per te e per la tua società, derivante dalle royalties.
Marchio registrato e royalties: vantaggi fiscali per la tua S.r.l.

Sei un imprenditore e hai registrato il tuo marchio ottenendone così l’esclusività? A seconda del tipo di registrazione che hai effettuato, ti sei garantito l’utilizzo esclusivo del tuo marchio e la piena tutela legale su un territorio più o meno vasto. Come saprai, infatti, la registrazione del marchio può avvenire a livello italiano, europeo e internazionale. Tu quale registrazione hai scelto per tutelare la tua brand identity?

Oggi vogliamo parlarti di un importante vantaggio legato al tuo marchio, che forse non conosci. Sapevi che il tuo marchio registrato può farti ottenere dei vantaggi fiscali per la tua S.r.l. grazie alle royalties? Ecco una strategia per risparmiare sulle imposte.

Hai capito bene: grazie al tuo marchio registrato puoi ottenere un risparmio fiscale e vantaggi fiscali per la tua S.r.l. Per ottimizzare il carico fiscale della tua S.r.l. puoi, infatti, concedere in licenza il tuo marchio percependo le royalties. Continua a leggere l’articolo per scoprire tutti i vantaggi fiscali per la tua S.r.l. grazie al marchio registrato!

Contattaci per pianificare la tua strategia fiscale e risparmiare sulle imposte grazie al tuo marchio registrato.

Risparmiare concedendo in licenza d’uso il tuo marchio

Registrare un marchio può farti conseguire numerosi vantaggi, anche fiscali. Una delle strategie che puoi attuare è quella di concedere in licenza d’uso il tuo marchio registrato.

A chi? Ovviamente a un altro soggetto e dietro il pagamento di un corrispettivo. Stiamo parlando delle cosiddette royalties. Le royalties sono costituite da un corrispettivo determinato in percentuale al fatturato o alla produzione, riconosciuto al proprietario di un marchio.

Se hai una società, i vantaggi sono addirittura duplici. Se decidi di concedere alla tua S.r.l. in licenza d’uso il tuo marchio, ti garantirai un duplice vantaggio fiscale. La S.r.l. sosterrà un costo deducibile, che andrà a ridurre il carico fiscale della società. Quindi, risparmierai sulle imposte grazie al tuo marchio. Contemporaneamente, per te che concedi il marchio si genererà un compenso, dall’impatto fiscale contenuto. Facciamo dei calcoli per essere più chiari. 

Supponiamo che tu conceda il tuo marchio alla S.r.l. di cui sei socio a fronte di una royalty di 2.000 euro mensili. La società potrà dedurre l’intero importo, mentre tu come proprietario del marchio – e socio – percepirai un reddito parzialmente esente.

Continua a leggere questo articolo se vuoi conoscere tutti i vantaggi fiscali per la tua S.r.l. derivanti dal marchio registrato e dalle royalties!

Trattamento fiscale delle royalties per il titolare del marchio

Se concedi in licenzia d’uso il tuo marchio, quale sarà il beneficio per te che ne sei il titolare?

Secondo l’art. 54 comma 8, le royalties percepite sono parzialmente esenti in base all’età del titolare del marchio.  

Più sei giovane e maggiori sono i vantaggi! Infatti, per legge si applicherà la deduzione del 40% nel caso in cui la royalty sia percepita da un under 35. Invece, la deduzione sarà del 25% della royalty percepita nel caso di soggetti over 35.

Cerchiamo essere più chiari facendo alcuni esempi.

Se hai meno di trentacinque anni, a fronte di 2.000 euro di royalties saranno tassati solo 1.200 euro. Se hai più di trentacinque anni, a fronte di 2.000 euro di royalties saranno tassati solo 1.500 euro.  

In altre parole, se hai meno di trentacinque anni la base imponibile sarà pari al 60% della royalty percepita e il 40% sarà esente.

Sul 60% in sede di dichiarazione dei redditi, andrà applicata la tassazione IRPEF ordinaria. Non saranno dovuti contributi previdenziali.

Sull’importo delle royalties, al netto della predetta deduzione, deve essere applicata, in sede di pagamento delle stesse, la ritenuta di acconto del 20%, ai sensi dell’art. 25 comma 1 del DPR 600/73.

Contattaci se vuoi saperne di più sul tema marchio registrato e royalties e per conoscere tutti i vantaggi fiscali per la tua S.r.l.  

Trattamento fiscale delle royalties per la società utilizzatrice del marchio

Che vantaggi fiscali puoi ottenere se hai la possibilità di concedere il tuo marchio in licenza d’uso alla tua S.r.l.? I vantaggi in questo caso saranno addirittura maggiori!

La tua società sosterrà un costo deducibile con il conseguente abbattimento della base imponibile. Nello specifico, la società non verserà sulle royalties pagate IRES e IRAP. Contestualmente il titolare percepirà un compenso in parte esente.

Attenzione! Ti consigliamo di contattare un commercialista esperto che sappia valutare la possibilità di concedere il tuo marchio in licenza d’uso e soprattutto il tasso di royalties applicabile. Contattaci  per valutare questa strategia di pianificazione fiscale e per prenotare una consulenza.

Conclusioni e consigli

Hai dei dubbi? Scrivici nei commenti, ti risponderemo!

Siamo sempre a disposizione se vuoi ricevere una consulenza.

Contattaci tramite il form che trovi qui sotto!

Condividi:

Altri Articoli

Rivalutazione partecipazioni 2024

Rivalutazione delle partecipazioni 2024

La rivalutazione delle partecipazioni societarie e dei terreni è stata confermata anche per il 2024. Per quest’anno l’aliquota dell’imposta sostitutiva è fissata al 16%.

Pianificazione fiscale e TFM

TFM e pianificazione fiscale

Il TFM è uno strumento di pianificazione fiscale che può far conseguire tanti vantaggi alla società e ai suoi amministratori.

L'IRES cos'è, come funziona e come calcolarla

IRES: cos’è, come funziona e come calcolarla

Comprendere cosa sia l’IRES , l’imposta sul Reddito delle Società, come funzioni e come calcolarla è essenziale per tutte le aziende. Ricorda che con un’attenta pianificazione fiscale puoi risparmiare sulle imposte.

Iscriviti alla Newsletter